Accesso utenti  

Inserisci i tuoi dati di accesso, oppure registrati.

   
Giovedì, 16 Febbraio 2012 18:10

15) Rimozione dei cavi al motore

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Prima di smontare la parte inferiore del manubrio passiamo a smontare i cavi che sono al motore: la frizione, la prima e le marce 2 3 4. Per referenze future possiamo mettere un etichetta ai cavi e fare una fotografia. Per primo smontiamo il cavo della frizione che è quello più arretrato, con il braccio più lungo e una molla. Per togliere il nottolino dal braccio si deve fare leva con il manico di un attrezzo e quindi sfilarlo.

Rimozione dei cavi al motore

Passiamo poi a togliere il cavo della prima che è quello dalla parte più esterna del motore, ovvero quello più vicino a noi. Per poterlo allentare è necessaria una chiave inglese ed una chiave a brugola. Mentre si tiene fermo il perno con la chiave, con la brugola si allenta il fermo. Stessa cosa per il cavo della 2,3 e 4.

Rimozione dei cavi al motore

Se si incontrano problemi si può procedere anche semplicemente tagliando i cavi visto che andranno quasi sicuramente sostituiti.

Letto 2367 volte

Commenti   

 
Del Vecchio Giancarlo
0 # Del Vecchio Giancarlo 2012-04-14 23:17
Io sto incontrando serie difficoltà a liberare il motore dall'asse che lo tiene legato al telaio. Non riesco a capire come rimuovere i due silent-bloc e a sfilare l'asse. La mia è una Lambretta 175 TV ma l'assemblaggio del motore è identico alla Li. La ringrazio dell'aiuto e La saluto.
Mi complimento per la chiarezza nella descrizione delle operazioni di smontaggio ma, per il mio problema non trovato nulla.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
Federico Ferrazzani
0 # Federico Ferrazzani 2012-05-08 13:23
Mi spiace per la tardiva risposta. E capisco il problema: io ci ho rotto un martello !!!
Una volta tolti i bulloni è necessario colpire il perno di sostegno per sfilarlo. E serve un martello di buona qualità e un cacciaspine di adeguate dimensioni. Un po sono stato aiutato dalla seguente tecnica: martellavo da una parte e facevo uscire un pezzo dal alto opposto, poi una bella spruzzata di svitol e colpivo il lato che avevo fatto uscire rimettendolo dentro fino a far fuoriscire dal lato che prima colpivo un pezzo di perno. Ungevo nuovamente il pezzo fuoriscito e lo colpivo per rinfilarlo dentro e farlo fuoriscire nuovamente dalla parte opposta. Alla fine è venuto via, ma non così facilmente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

   
© Tutti i diritti posseduti dall'autore. E' proibita la copia degli articoli se non previa richiesta e autorizzazione.