Accesso utenti  

Inserisci i tuoi dati di accesso, oppure registrati.

   
Domenica, 04 Novembre 2012 21:17

Disabilitare cartelle compresse in Windows Seven

Scritto da 
Vota questo articolo
(5 Voti)

Normalmente Windows Seven considera i file compressi .zip e .cab come se fossero delle normali cartelle di sistema e ve le fa vedere in esplora risorsa come tali. Se come me avete installati dei programmi di gestione di file compressi esterni al sistema operativo (come 7-zip, winzip, zipgenius o altri) o semplicemente preferite disabilitare questa opzione del sistema operativo potete proseguire e leggere.

A causa dei sistemi di protezioni insiti in Windows Seven è necessario che l'utente abbia i diritti di amministratore.

  1. Aprire il menu in basso a sinistra (il logo rotondo di Windows) e scrivere "regedit" nella barra di "cerca programmi e file" e premere invio. In questo modo parte l'editor del registro di sistema. Nel caso in cui all'apertura del registro riceviate un messaggio dal sistema di controllo accessi di windows, selezionate "si". Per sicurezza fatevi subito un backup del registro andando in File / Esporta.
  2. Lo scopo è cancellare 2 chiavi di registro, pertanto nell'editor dobbiamo andare alla sezione
    HKEY_CLASSES_ROOT\CLSID\e quindi cancellare le seguenti chiavi di registro:
    {E88DCCE0-B7B3-11d1-A9F0-00AA0060FA31} per le cartelle ZIP
    {0CD7A5C0-9F37-11CE-AE65-08002B2E1262} per le cartelle CAB
    Prima di effettuare la cancellazione, nel caso le vogliate in seguito ripristinare senza tante complicazioni, procedere prima della cancellazione al salvataggio, selezionare con il pulsante destro la voce da salvare e quindi selezionando "Esporta"  scegliere un nome per il file di salvataggio (che sia esplicativo così da ricordarvi fra qualche mese cosa fa). Quasi sicuramente se provate a cancellare le voci di registro otterrete un errore in quanto non lo potrete fare, causa permessi. A questo punto, per ognuna delle due chiavi, dovete prima diventarne i proprietari e poi essere autorizzati alla modifica. Seguire i passi successivi.
  3. Selezionate con il pulsante destro la chiave e scegliete l'opzione "Autorizzazioni""e quindi il pulsante "Avanzate" in basso a destra.
  4. A questo punto selezionate la scheda "Proprietario" in alto. In basso selezionare il proprio nome utente, con diritti di amministratore, e premere "ok".
  5. Adesso sarete ritornati alla schermata precedente. Selezionare a questo punto il proprio nome utente (se non è in elenco dovrete aggiungerlo) e in basso sulla riga "Controllo completo"  mettere la spunta su "Consenti". Cliccare su "OK" per applicare le modifiche.
  6. Cancellare quindi la chiave di registro. Ricordarsi di farlo per tutte e due le chiavi.
  7. Riavvia Windows per rendere le modifiche effettive.

Alla modalità elegante sopra descritta, non velocissima, si può in alternativa procedere con un metodo più veloce ma più brutale come di seguito spiegato.



Attenzione!!
Per poter leggere il resto dell'articolo devi accedere con il tuo utente.
Se non sei un utente puoi registrarti.
Grazie.


Letto 3714 volte

Articoli correlati (da tag)

Commenti   

 
qaaa
0 # qaaa 2013-12-24 07:54
Non riesco a registrarmi, manca il captcha.

Qujale chiave per i file RAR?
Grazie!
N.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
Federico Ferrazzani
0 # Federico Ferrazzani 2013-12-24 09:09
Non vedo nessun file rar. Per registrarsi se hai problemi fallo selezionando l'opzione dalla colonna di sinistra.
Ciao
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
Franco
0 # Franco 2016-03-19 22:50
Io ho esattamente il problema inverso: trovavo così comoda la possibilità di creare cartelle compresse data da windows 7... ma all'improvviso è sparita... come fare per ripristinarle? ovvero, quali sono i valori predefiniti della chiave di registro che hai indicato per i file zip? Grazie!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

   
© Tutti i diritti posseduti dall'autore. E' proibita la copia degli articoli se non previa richiesta e autorizzazione.