Accesso utenti  

Inserisci i tuoi dati di accesso, oppure registrati.

   

Normalmente Windows Seven considera i file compressi .zip e .cab come se fossero delle normali cartelle di sistema e ve le fa vedere in esplora risorsa come tali. Se come me avete installati dei programmi di gestione di file compressi esterni al sistema operativo (come 7-zip, winzip, zipgenius o altri) o semplicemente preferite disabilitare questa opzione del sistema operativo potete proseguire e leggere.

A causa dei sistemi di protezioni insiti in Windows Seven è necessario che l'utente abbia i diritti di amministratore.

  1. Aprire il menu in basso a sinistra (il logo rotondo di Windows) e scrivere "regedit" nella barra di "cerca programmi e file" e premere invio. In questo modo parte l'editor del registro di sistema. Nel caso in cui all'apertura del registro riceviate un messaggio dal sistema di controllo accessi di windows, selezionate "si". Per sicurezza fatevi subito un backup del registro andando in File / Esporta.
  2. Lo scopo è cancellare 2 chiavi di registro, pertanto nell'editor dobbiamo andare alla sezione
    HKEY_CLASSES_ROOT\CLSID\e quindi cancellare le seguenti chiavi di registro:
    {E88DCCE0-B7B3-11d1-A9F0-00AA0060FA31} per le cartelle ZIP
    {0CD7A5C0-9F37-11CE-AE65-08002B2E1262} per le cartelle CAB
    Prima di effettuare la cancellazione, nel caso le vogliate in seguito ripristinare senza tante complicazioni, procedere prima della cancellazione al salvataggio, selezionare con il pulsante destro la voce da salvare e quindi selezionando "Esporta"  scegliere un nome per il file di salvataggio (che sia esplicativo così da ricordarvi fra qualche mese cosa fa). Quasi sicuramente se provate a cancellare le voci di registro otterrete un errore in quanto non lo potrete fare, causa permessi. A questo punto, per ognuna delle due chiavi, dovete prima diventarne i proprietari e poi essere autorizzati alla modifica. Seguire i passi successivi.
  3. Selezionate con il pulsante destro la chiave e scegliete l'opzione "Autorizzazioni""e quindi il pulsante "Avanzate" in basso a destra.
  4. A questo punto selezionate la scheda "Proprietario" in alto. In basso selezionare il proprio nome utente, con diritti di amministratore, e premere "ok".
  5. Adesso sarete ritornati alla schermata precedente. Selezionare a questo punto il proprio nome utente (se non è in elenco dovrete aggiungerlo) e in basso sulla riga "Controllo completo"  mettere la spunta su "Consenti". Cliccare su "OK" per applicare le modifiche.
  6. Cancellare quindi la chiave di registro. Ricordarsi di farlo per tutte e due le chiavi.
  7. Riavvia Windows per rendere le modifiche effettive.

Alla modalità elegante sopra descritta, non velocissima, si può in alternativa procedere con un metodo più veloce ma più brutale come di seguito spiegato.



Attenzione!!
Per poter leggere il resto dell'articolo devi accedere con il tuo utente.
Se non sei un utente puoi registrarti.
Grazie.


Pubblicato in Tecnologia
Mercoledì, 29 Febbraio 2012 18:41

Sbloccare file in windows

Non so se vi è mai capitato, ma in Windows, e nei momenti più impensati o di bisogno, può verificarsi il caso in cui non vi riesce cancellare un file o più file e/o cartelle perché il sistema operativo vi dice che sono bloccati da altri utenti o programmi.

Quando si verifica questo evento e credete di avere fatto il possibile per ripristinare le condizioni neutre, Windows continua a dirvi che è bloccato anche se voi avete chiuso il programma che lo teneva occupato.

Bene a questa frustrazione esiste una soluzione che vi toglie di impiccio in men che non si dica: UnLocker.

Se andate sul sito indicato potete scaricare la versione a voi più adatta scegliendo fra la 32 bit e la 64 bit o se preferite esiste anche la versione portatile per pennine usb. Il programma è gratuito.

Una volta scaricata la versione adatta al vostro sistema operativo cliccate due volte sul nome del file e partirà l'installazione. A questo punto selezionate la lingua in italiano se non lo ha già fatto e quindi proseguite confermando e accettando le varie richieste fino a che non arriverete ad una finestra dove vi viene chiesto di installare una toolbar. A questo punto togliete le spunte altrimenti vi ritrovate la toolbar installata e proseguite indicando la cartella di installazione che preferite e quindi la selezione dei componenti da installare. Io ho lasciato in quest'ultimo caso solamente la verifica degli aggiornamenti e l'integrazione nel menù contestuale di esplora risorse. Cliccate installa e quindi concludete l'operazione.

unlocker installazione

Se tutto è andato per il verso giusto a questo punto selezionando un file in esplora risorse e cliccando il pulsante destro nel menù contestuale deve apparire l'opzione per UnLocker.

Unlocker contestuale

Selezionate quindi dal menù contestuale UnLocker e partirà il programma.

Unlocker esecuzione

Una volta che il programma è in esecuzione si può selezionare il processo o i processi che tengono occupato il file bloccato e decidere semplicemente se sbloccare i selezionati, sbloccare tutto oppure terminare i processi. In alternativa si può scegliere un azione da eseguire dal menù a tendina in basso a sinistra come ad esempio eliminare o rinominare il file bloccato, UnLocker provvederà a sbloccare e ad eseguire l'azione.

Nel caso UnLocker fosse impossibilitato a sbloccare il file, perché ad esempio non può terminare un processo in esecuzione, proporrà di effettuare l'azione richiesta al riavvio di windows.

UnLocker è utile anche in caso di Malware in quanto riesce a neutralizzare processi in esecuzione che bloccano files o di farlo ad un riavvio di Windows.

Pubblicato in Tecnologia
   
© Tutti i diritti posseduti dall'autore. E' proibita la copia degli articoli se non previa richiesta e autorizzazione.